Aggiunta di Vitamine B per migliorare le prestazioni dei suini

L’aggiunta supplementare di vitamine B alla dieta del suino, anche al di sopra dei requisiti stabiliti, ha un effetto positivo sulla crescita, sulle caratteristiche della carcassa e sull’assunzione di mangimi. Lo hanno scoperto alcuni ricercatori dell’Università del Kentucky dopo aver condotto 3 esperimenti che hanno coinvolto 405 suini.

Nei primi due esperimenti è stato aggiunto, in diversi livelli e per diverse fasce d’età, un premix di una comune vitamina (VP) che ne ha fornito quantità adeguate (4 solubili in grasso e 7 vitamine B). Nei primi esperimenti, sono stati utilizzati suinetti con un peso corporeo iniziale (BW) di 7,5 ± 0,2 kg. I risultati hanno dimostrato che l’aumento medio giornaliero (ADG) e l’assunzione giornaliera di alimentazione giornaliera (ADFI) sono aumentati linearmente (P <0,005) con livelli di VP crescenti nel periodo 14-21 giorni, e 21-28 giorni e nel periodo complessivo di 28 giorni.

Il secondo esperimento ha esaminato in particolare i maiali in crescita, con un BW iniziale di 49,4 ± 1,0 kg. I risultati hanno mostrato che aumentati livelli di VP non hanno influenzato le prestazioni della crescita o le caratteristiche della carcassa dei suini in fase di crescita e finitura.

Il terzo esperimento intendeva valutare gli effetti sulle prestazioni di crescita e sulle caratteristiche delle carcasse nei suinetti in fase di svezzamento, attraverso una integrazione con 5 vitamine B (niacina, riboflavina, folacina, acido pantotenico e vitamina B12). A 180 suinetti è stata somministrata una dieta comune senza integrazione fino al raggiungimento di un BW medio di 10 kg. Poi sono stati selezionati 155 suini per la sperimentazione. Le diete sperimentali sono state somministrate in 3 fasi corrispondenti rispettivamente a 10-20 kg, 20-50 kg e 50-105 kg di BW; le 5 vitamine B coprivano il 70%, 170%, 270%, 470% e 870% dei requisiti di NRC stimati (1988) su base bioaccessibile per ogni fase BW.

I risultati hanno dimostrato che sono aumentati in maniera esponenziale l’ADG generale e il guadagno di alimentazione (G: F), mentre l’ADFI complessivo è aumentato in modo lineare (P = 0,10).

I ricercatori concludono pertanto che aumentando l’aggiunta di VP oltre i requisiti NRC (1988) si stimola il miglioramento di ADG e ADFI nei suinetti da svezzare, mentre somministrando un supplemento di un sottoinsieme di 5 vitamine B, è possibile migliorare le prestazioni di crescita e le caratteristiche della carcassa dei suini in fase di finitura.

Fonte All About Feed