Aggiornate le misure contro l’influenza aviaria

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 177 dell’8 luglio 2017 è stata pubblicata la Decisione di esecuzione (UE) 2017/1240 della Commissione, del 7 luglio 2017, che modifica l’allegato della decisione di esecuzione (UE) 2017/247 relativa a misure di protezione contro i focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità in alcuni Stati membri [notificata con il numero C(2017) 4896].

Benché la situazione complessiva dell’influenza aviaria ad alta patogenicità nell’Unione sia in costante miglioramento, dalla data dell’ultima modifica apportata alla decisione di esecuzione (UE) 2017/247 con la decisione di esecuzione (UE) 2017/1139 la Francia ha rilevato un nuovo focolaio di questa malattia, del sottotipo H5N8 in un’azienda avicola rurale a Brillon, nel nord del paese vicino alla frontiera belga. Ha inoltre comunicato alla Commissione di aver adottato le misure necessarie prescritte dalla direttiva 2005/94/CE, comprendenti l’istituzione di zone di protezione e sorveglianza attorno all’azienda infetta. Per lo stesso motivo anche il Belgio ha istituito una zona di sorveglianza  a Brunehaut e a Rumes, nel nord del paese vicino alla frontiera francese, La Commissione ha accertato che i confini delle zone di protezione e sorveglianza istituite dall’autorità competente della Francia e quelli della zona di sorveglianza istituita in Belgio si trovano a una distanza sufficiente dall’azienda in cui è stata confermata la presenza di un focolaio di influenza aviaria ad alta patogenicità del sottotipo H5N8.

Per questo motivo, e per evitare turbamenti nei commerci, l’allegato della decisione di esecuzione (UE) 2017/247 è modificato in conformità all’allegato della presente decisione.