Le risposte della Commissione sull’applicazione del Regolamento Ue 1169/2011

Sulla Gazzetta ufficiale europea C196 dell’8 giugno 2018, è stata pubblicata la “Comunicazione della Commissione relativa alle domande e risposte sull’applicazione del regolamento (UE) n. 1169/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori”.

Come precisato nella introduzione stessa della Comunicazione, il documento intende assistere gli operatori del settore alimentare e le autorità nazionali nell’applicazione del Regolamento citato, fornendo risposte a una serie di domande sollevate dopo l’entrata in vigore di questo. Le risposte fornite sono frutto del lavoro e del confronto tra la DG Salute e Sicurezza alimentare e gli esperti degli Stati membri.

In particolare i punti 2.2. e 2.3. fanno rispettivamente riferimento alla “Messa a disposizione e posizionamento delle informazioni obbligatorie degli alimenti” e alla “Presentazione delle informazioni obbligatorie sugli alimenti e leggibilità”. Inoltre sono di particolare rilievo le precisazioni contenute al punto 2.4. sulle “Indicazioni obbligatorie”, in cui viene affrontato il tema della presenza di acqua aggiunta che rappresenta più del 5% del prodotto finito; in particolare il requisito dell’”apparenza” dell’alimento e le esemplificazioni delle esenzioni dalla indicazione.

Le precisazioni sulla etichettatura degli alimenti surgelati sono invece contenuti al punto 2.5.1.,