Progetto formativo sull’allevamento di polli e suini

Si chiama “Better Training for Safer Food“, l’iniziativa europea di formazione sul benessere animale destinata alle Autorità Nazionali Competenti di Paesi membri e Stati terzi, che vedrà l’Università Statale di Milano tra gli enti formatori nell’ambito dell’allevamento di polli e suini e del trasporto animale.

Guidato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise (IZSAM), per il biennio 2018-2019 il progetto formativo coinvolgerà 360 delegati delle Autorità Nazionali competenti di benessere animale, con un calendario di 12 corsi (di livello base e avanzato) in otto Paesi.

A occuparsi della formazione per l’Università Statale ci sarà il team di ricerca interdisciplinare guidato da Elisabetta Canali, docente di Zootecnica speciale, e composto da professori, ricercatori, tecnici e amministrativi provenienti dai dipartimenti di Medicina veterinaria e Scienze e Politiche ambientali, tutti parte integrante di un gruppo di 30 esperti internazionali, espressione delle autorità di governo e del mondo scientifico in Europa in materia di benessere animale e di specialisti di formazione dell’IZSAM, che coordineranno e gestiranno l’intera iniziativa.

In particolare, il coordinamento dei corsi di formazione in ambito avicolo è affidato a Valentina Ferrante (dipartimento di Scienze e Politiche ambientali), mentre a Michela Minero e Sara Barbieri (dipartimento di Medicina veterinaria) il ruolo di docenti-tutor dei corsi dedicati rispettivamente al trasporto animale e all’allevamento suinicolo. Eugenio Heinzl (dipartimento di Medicina veterinaria) e Lorenzo Ferrari (dipartimento di Scienze e Politiche ambientali) si occuperanno del supporto alle attività didattiche in aula e di training sul campo.

Better Training for Safer Food” è una iniziativa della Direzione Generale Salute e Sicurezza degli Alimenti (DG SANTE) della Commissione Europea destinata all’aggiornamento costante degli operatori delle Autorità Competenti degli Stati membri dell’UE sulla normativa comunitaria su sanità e benessere animale, sicurezza di alimenti e mangimi e salute delle piante utilizzate ai fini alimentari.

Fonte Università di Milano