Nuove aree di protezione contro la peste suina africana

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 182 del 13 luglio 2017 è stata pubblicata la Decisione di esecuzione (UE) 2017/1265 della Commissione, dell’11 luglio 2017, che modifica l’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE recante misure di protezione contro la peste suina africana in taluni Stati membri [notificata con il numero C(2017) 4686].

Nel giugno 2017 si sono verificati due focolai di peste suina africana in suini domestici nella contea di Parnu in Estonia e nel comune di Varena in Lituania, in zone che attualmente figurano nell’allegato, parte II, della decisione di esecuzione 2014/709/UE. Nello stesso meso si è verificato un caso di peste suina africana in cinghiali nella gmina di Sokółka in Polonia, in una zona attualmente elencata nell’allegato, parte I, della decisione di esecuzione 2014/709/UE. Entrambi i casi costituiscono un aumento del livello di rischio che va preso in considerazione.

L’evoluzione dell’attuale situazione epidemiologica nell’Unione, influisce nella valutazione dei rischi zoosanitari rappresentati dalla nuova situazione della malattia in Estonia, Lituania e Polonia. Di conseguenza, le zone interessate dai nuovi focolai in Estonia e Lituania dovrebbero essere ora elencate nella parte III, anziché nella parte II di tale allegato, e la pertinente zona della Polonia dovrebbe essere ora elencata nella parte II, anziché nella parte I, di tale allegato.

L’allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE è quindi sostituito dal testo che figura nell’allegato della presente decisione.