Autorizzato un preparato come additivo per mangimi per specie aviarie

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 66 dell’11 marzo 2017 è stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/429 della Commissione, del 10 marzo 2017, relativo all’autorizzazione di un preparato di endo-1,3(4)-beta-glucanasi prodotta da Aspergillus aculeatinus (precedentemente classificato come Aspergillus aculeatus) (CBS 589.94), endo-1,4-beta-glucanasi prodotta da Trichoderma reesei (precedentemente classificato come Trichoderma longibrachiatum) (CBS 592.94), alfa-amilasi prodotta da Bacillus amyloliquefaciens (DSM 9553) ed endo-1,4-beta-xilanasi prodotta da Trichoderma viride (NIBH FERM BP4842) come additivo per mangimi destinati a tutte le specie aviarie e che modifica i regolamenti (CE) n. 358/2005 e (CE) n. 1284/2006 e che abroga il regolamento (UE) n. 516/2010 (titolare dell’autorizzazione Kemin Europa NV)

Il preparato di cui all’allegato del Regolamento in esame, appartenente alla categoria “additivi zootecnici” e al gruppo funzionale “promotori della digestione”, è autorizzato come additivo negli alimenti per animali alle condizioni stabilite nell’allegato stesso.

Nell’allegato I del regolamento (CE) n. 358/2005, la voce E 1621, endo-1,3(4)-beta-glucanasi EC 3.2.1.6, endo-1,4-betaglucanasi EC 3.2.1.4, alfa-amilasi EC 3.2.1.1 ed endo-1,4-beta-xilanasi EC 3.2.1.8, è soppressa.

Nel regolamento (CE) n. 1284/2006 vengono soppressi l’articolo 2 e l’allegato II. Il regolamento (UE) n. 516/2010 è abrogato.

Il preparato di cui all’allegato e i mangimi contenenti tale preparato prodotti ed etichettati prima del 30 settembre 2017 in conformità delle norme applicabili prima del 31 marzo 2017 possono continuare a essere immessi sul mercato e a essere impiegati fino a esaurimento delle scorte.

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.