I livelli massimi di residui di fluralaner nel pollo

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 32 del 7 febbraio 2017 è stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/201 della Commissione, del 6 febbraio 2017, che modifica il regolamento (UE) n. 37/2010 al fine di classificare la sostanza fluralaner per quanto riguarda il suo limite massimo di residui.

Nella tabella 1 dell’allegato del regolamento (UE) n. 37/2010 della Commissione sono riportate le sostanze farmacologicamente attive e la loro classificazione per quanto riguarda i livelli massimi residui negli alimenti di origine animale.

La sostanza fluralaner non figura in tale tabella. L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha presentato una domanda per la determinazione degli LMR per il fluralaner nel pollo. In base al parere del comitato per i medicinali veterinari, l’EMA ha raccomandato di fissare un LMR per il fluralaner nei tessuti e nelle uova di pollo. L’EMA è tenuta a prendere in considerazione la possibilità di applicare gli LMR fissati per una sostanza farmacologicamente attiva in un particolare prodotto alimentare a un altro prodotto alimentare ottenuto dalla stessa specie o gli LMR fissati per una sostanza farmacologicamente attiva in una o più specie ad altre specie. L’EMA ha ritenuto appropriato estrapolare l’LMR per il fluralaner dai tessuti e dalle uova di pollo ai tessuti e alle uova di altre specie di pollame.

L’allegato del regolamento (UE) n. 37/2010 è modificato quindi conformemente all’allegato del presente regolamento, che entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea. Esso si applica a decorrere dall’8 aprile 2017. Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.